Edoardo B.

Edoardo B.

Zamparini ha deciso di levare dal mercato Hiljemark


Calciomercato Palermo - Ancora non si è placata la bufera intorno al club siciliano. La questione allenatore ha non poco destabilizzato tutto l'ambiente siciliano e soprattutto il tecnico Corini. Non una scelta a nostro avviso molto furba quella del patron siciliano che durante la sessione di mercato invernale ha cercato di riportare sulla panchina rosanero l'ex tecnico De Zerbi, esonerato qualche settimana fa.
Intanto procede il mercato e il Palermo con due colpi in entrata sta facendo il punto della situazione. L'ultima novità è che il presidente Zamparini ha deciso di levare dal mercato Oscar Hiljemark. Il centrocampista svedese era finito sul mercato, nonostante fosse uno dei pezzi pregiati della rosa siciliana.
Sul giocatore era forte l'interesse di Atalanta e soprattutto del Torino. Proprio i granata erano molto vicini all'acquisto del giocatore. Questa mattina però la dirigenza siciliana ha deciso che il giocatore continuerà ad essere rosanero.

Aumentati i contatti con Nicola Salerno

Oltre ai giocatori il presidente Zamparini vuole fare un cambio nella dirigenza. Infatti il presidente ha deciso di puntare forte su una nuova figura da direttore sportivo. Il nome è quello di Nicola Salerno. Come riportato da TuttoMercatoweb.it, questa mattina c'è stata la chiamata decisiva che potrebbe sancire a breve di Salerno come nuovo direttore sportivo del club siciliano. Intanto il Palermo ha ufficializzato l'arrivo di un altro giocatore.

Domenica, 15 Gennaio 2017 10:17

Udinese-Roma: Spalletti perde anche Perotti

L'argentino non ce l'ha fatta a recuperare


Mancano poche ore alla delicata sfida tra Udinese-Roma. Una partita molto delicata anche perché lo stadio Friuli non è mai stato un campo facile per nessuno. Nonostante la vittoria manchi in casa bianconera da due partite, l'arrivo di Del Neri sulla panchina friuliana ha mostrato molti miglioramenti sia a livello di gioco che nei risultati.
I giallorossi invece continuano ad avere un rullino di marcia tambureggiante. Lo sto con la Juventus, per quanto fosse un match importante, devo riuscire a superare un ostacolo che è molto più importante rispetto a uno scontro diretto: il mal di trasferta.
Lontani dall'Olimpico ancora non riescono ad avere quella continuità di risultati e di bel gioco come nelle mure amiche. Sicuramente un fattore psicologico, che nella partita contro il Genoa sono riusciti ad esorcizzare. Intanto i giallorossi continuano a trattare un centrocampista.

Anche Rudiger e De Rossi non saranno della partita

Non solo Perotti sarà il grande assente del match al Friuli. Infatti Spalletti dovrà fare a meno anche di Rudiger e De Rossi. In difesa al posto del tedesco andrà Juan Jesus, mentre al posto del centrocampista romano si rivedrà in campo Leandro Paredes. Il tecnico di Certaldo finalmente ritroverà anche Vermaelen che però non sarà della partita. In attacco confermato Dezko con alle spalle Nainggolan e El Shaarawy. Sempre più vicino un cambio nei piani dirigenziali.

Domenica, 15 Gennaio 2017 09:29

Fiorentina, è fatta per il rinnovo di Chiesa

Blindato il giovane talento viola fino al 2021


Sicuramente una delle sorprese di questo campionato di Serie A: Federico Chiesa. Con quel nome scritto sulla maglia non è mai facile giocare. Portare un peso simile non è facile e il ragazzo lo sa bene, ma sta stupendo tutto il nostro campionato con quale disinvoltura riesce a giocare tra i grandi nonostante una giovanissima età. Questo la Fiorentina lo sa e per questo ha deciso di mettere il rinnovo di Chiesa tra le assolute priorità.
Infatti proprio questa mattina è uscito il comunicato ufficiale della squadra toscana che annunciava il rinnovo del giocatore. Chiesa rimarrà in viola fino al 2021 con la soddisfazione sia del ragazzo stesso che della società.
Fino al 2021 sicuramente chi non rimarrà è Paulo Sousa, al quale vanno attribuiti i meriti di una gestione del ragazzo notevole. Ha creduto in lui sempre e lo ha inserito in partite delicate, come quella contro la Juventus, dove tutti hanno gridato alla pazzia. Il ragazzo invece ha testimoniato di avere già una maturità tale da poter reggere il peso di certe partite.
Intanto è saltato ufficialmente un colpo di mercato 

"Vorrei chiudere la mia carriera in viola"

Nonostante la giovane età Federico Chiesa ha le idee molto chiare. Durante una sua intervista non ha avuto paura nel dichiarare: " Io come Antognoni? Questo non lo saprò mai, ma sicuramente in un calcio che sta diventando sempre più economico, come testimoniano i cinesi, che fanno offerte difficili da rifiutare, io vivo il calcio come una passione e un amore. Vorrei fare tutta la mia carriera qui a Firenze per poterne diventare una bandiera, che in questo calcio moderno stanno sempre più scomparendo".
Parole che mettono la pelle d'oca, considerando la giovane età del ragazzo e che mettono un po' di tranquillità ai veri amanti del calcio perché questa è la testimonianza che esistono ancora dei calciatori che amano ancora questo sport.
Intanto continua il pressing per un giocatore della Serie A.

Nonostante la giovane età, Andrea Belotti ha un grande cuore granata


Il futuro del Torino e della nostra nazionale è indiscutibilmente Andrea Belotti. Il giovane attaccante granata sta esplodendo sotto gli occhi di tutti e partita dopo partita sta riuscendo sempre più a dimostrare il suo valore. Quello segnato contro il Milan in coppa Italia è stato il suo tredicesimo gol. Numeri assolutamente da fuori classe che in Serie A non si vedevano fare da tanto tempo da un'attaccante italiano.
Ovviamente questi suoi numeri hanno attirato l'attenzioni di tutti quanti. Qualche giorno fa, anche se non ufficialmente, è arrivata dall'Arsenal una offerta da 65 milioni di euro per l'attaccante bergamasco. Sia il presidente Cairo, che il direttore sportivo Petrachi hanno rispedito al mittente anche con una certa nonchalance.
Una offerta faraonica che farebbe gola a tutti i grandi club, ma che i granata hanno rifiutato senza neanche battere ciglio. La clausola da 100 milioni di euro è la prova di quanto questa società punti sul ragazzo e quanto alto deve essere l'offerta per farlo andare via. Intanto il Torino ha ufficializzato una cessione.

Anche Cannavaro ci ha provato con il Gallo

Oltre all'Arsenal, nelle ultime ore ci ha provato anche Fabio Cannavaro con il suo Tianjin Quanjian. L'offerta al giocatore non è stata resa ufficiale, ma indiscrezioni vicine all'ambiente granata parlano di un ingaggio veramente mostruoso per il Gallo.
Secca la risposta del giocatore che due giorni fa ha dichiarato. "Io al Torino sto veramente molto bene. Ora non penso altro che ai granata. Come penso tutti i giocatori, vorrei vincere la Champions League e la Coppa del Mondo".
Parole che fanno capire quale sia il carattere di questo ragazzo che ama tanto il calcio e non pensa solo ai milioni di euro di ingaggi provenienti dall'estero. Intanto il Torino ha mandato in prestito un giovane del vivaio.

Domenica, 15 Gennaio 2017 08:56

Calciomercato Lazio, salta il colpo El Ghazi

Il marocchino è molto vicino al Lille


Calciomercato Lazio - Non un facile momento per le squadre di Roma. In molti si aspettavano una campagna acquisti molto più determinata, ma sia Roma che Lazio, non sono ancora riuscite a definire il primo colpo in questa sessione invernale. Infatti è di pochi minuti fa che il grande obiettivo biancoceleste, El Ghazi, seguito anche dai giallorossi, si sta allontanando sempre più dalla Capitale.
Nonostante le voci degli scorsi giorni che parlavano di un accordo ormai prossimo, l'esterno marocchino è molto vicino al Lille. Il club francese infatti ha offerto all'Ajax sette milioni di euro per il cartellino del classe '95, superando così l'offerta dei biancocelesti. Ancora non è arrivata nessuna notizia ufficiale, ma la trattativa nelle ultime ore ha subito una forte accelerata. Intanto la Lazio ha ufficializzato una cessione.

Ritorna caldo il nome di Alessio Cerci

Sfumato il colpo El Ghazi, la Lazio sta valutando i nomi giusti per poterlo sostituire. Inzaghi ha richiesto espressamente un esterno valido per poter far riposare tranquillamente uno tra Keità Balde e Felipe Anderson. Il nome che è tornato caldo è quello di Alessio Cerci. Arenata la trattativa con il Bologna, il giocatore è tornato nel mirino della dirigenza biancoceleste. La sua forte amicizia con Ciro Immobile potrebbe essere la carta giusta, anche perché l'esterno con la maglia dell'Atletico Madrid non trova assolutamente spazio. Intanto la Lazio ancora deve definire la questione Biglia.

L'attaccante sarà doriano fino al 2019


Era una semplice e pura formalità. Il rinnovo di Quagliarella era un tema in casa Sampdoria che non destava molte preoccupazioni, ma che andava trattato e risolto. Anche l'attaccante di Castellamare di Stabia, durante una intervista, aveva fortemente dichiarato di voler continuare la sua carriera con la maglia blucerchiata. E' di pochi minuti fa l'annuncio ufficiale da parte della società ligure che conferma di avere rinnovato il contratto con il giocatore fino al 30 giugno 2019. Altri due anni a disposizione quindi per un giocatore che inizia ad avere una età non più giovanissima, ma che non ha mai perso il vizio del gol. Intanto la Samp pensa a una importante operazione di mercato.

Il Comunicato Ufficiale

" L'U.C Sampdoria comunica di aver rinnovato il contratto relativo ai diritti alle prestazioni sportive del calciatore Fabio Quagliarella fino al 30 giugno 2019". Una soddisfazione grande sia per l'attaccante che per la società. Il giocatore infatti con la maglia doriana in 78 presenze ha collezionato 21 gol.

Intanto dalla Cina insistono per Cassano

Nelle ultime ore è sempre più forte il pressing dalla Cina per Antonio Cassano. L'attaccante barese, fuori ormai dai piani della società ligure, ha deciso di prendere un momento di riflessione per valutare l'importante offerta degli orientali. Avrà tempo fino al 28 febbraio per decidere, termine massimo del mercato orientale. Intanto è vicino l'arrivo di un attaccante in maglia bluicerchiata.

Il portiere brasiliano ha rescisso il contratto con il Como


Per la porta del Genoa questi sono giorni sicuramente molto importanti. I grifoni infatti sono dovuti correre ai ripari in questa sessione invernale per trovare dei validi sostituti dopo il grave infortunio capitato a Perin durante la partita con la Roma.
Dopo aver concluso l'affare Lamanna, il quale è stato caricato di responsabilità dallo stesso Preziosi, che gli ha affidato la porta del suo Genoa, i grifoni sono vicini al secondo colpo sempre per la porta. Infatti potrebbe fare un clamoroso ritorno a Genova, Rubinho. Il portiere brasiliano ha rescisso il contratto che aveva con il Como. A comunicarlo è stata proprio la squadra lombarda in un comunicato ufficiale. Nelle prossime ore sono attesi sviluppi e si aspetta l'ufficialità del ritorno del portiere brasiliano. Intanto il Genoa ha ufficializzato l'arrivo di un altro giocatore.

Intanto il Genoa lavora sulla pista Montoya

Come riportato da Tuttomercatoweb.it, il presidente Preziosi sta lavorando alacremente per portare alla corte di Juric un nuovo centrocampista che dovrà sostituire il partente Rincon. La pista più calda è quella di Montoya del Rosario Central. Una operazione che dovrebbe concludersi per l'estate, poiché il giocatore andrà in prestito al River Plate per poi passare alla corte dei grifoni. Una operazione da 5 milioni di euro, che dovrebbe concludersi nei prossimi giorni. Intanto i grifoni pensano a un altro clamoroso ritorno.

Arriva il primo rinforzo richiesto da Corini


Calciomercato Palermo - Ancora non è terminata la bufera in casa rosanero. La questione del cambio allenatore in corsa ha fatto arrabbiare non poco Eugenio Corini. Il rifiuto del ritorno di De Zerbi, che ha permesso quindi a Corini di mantenere stabile la sua panchina, è stato necessario un forte chiarimento tra tecnico, staff e squadra per non far andare via l'ex capitano.
In compenso arrivano voci confortanti dal calciomercato. Infatti secondo quanto riportato da calciomercato.it, dopo il colpo Stefan Silva, il club siciliano ha praticamente chiuso il colpo Tonji Sunjic. Difensore classe 1988 proveniente dallo Stoccarda. Rinforzo richiesto esplicitamente dal tecnico rosanero che vuole rinforzare il reparto arretrato. Nelle prossime ore, salvo colpi di scena dovrebbe arrivare l'ufficialità

Hiljemark è sempre più vicino all'addio

Si muove anche il mercato in uscita. Infatti Hiljemark è sempre più vicino all'addio. Come abbiamo riportato qualche giorno fa il giocatore vuole andare via dal club siciliano e ci sono molti club della Serie A, che sarebbero disposti a prendere il centrocampista. Infatti il pressing di Torino e Atalanta è sempre più forte. I granata al momento sembrano essere in vantaggio rispetto agli orobici.

Giovedì, 12 Gennaio 2017 16:23

Calcio in lutto, muore Graham Taylor

Il calcio inglese piange un dei suoi grandi protagonisti


Sicuramente a molti questo nome non dirà nulla, ma invece in Inghilterra è stato uno dei simboli degli anni 70-80: Graham Taylor. Purtroppo questa notte è venuto a mancare all'età all'età di 72 anni. Fu tecnico della nazionale inglese dal 1990 al 1993, guidando anche la selezione britannica nei mondiali in Italia nel '90. Si dimise poi come commissario tecnico della nazionale dopo aver mancato la qualificazione ai mondiali del 1994 che si svolsero in America.

Con il Watford fece la storia

Quello che ha reso celebre e famoso in patria però Graham Taylor fu la sua esperienza come tecnico del Watford. Il club inglese, che all'epoca era di proprietà del noto cantante Elton John, riuscì nella impresa di portare il club dalla quarta divisione fino alla Premier League in soli cinque stagioni. Una cavalcata che in Inghilterra è entrata nella leggenda, anche perché proprio nel primo anno della massima divisione, il club riuscì ad arrivare persino secondi in classifica, permettendo al Watford di qualificarsi alla Coppa Uefa.

Tutta la redazione di CalcioReporter si stringe al cordoglio della famiglia


 

Le società pensano a uno scambio di centrocampisti


Calciomercato Sampdoria - All'inizio della terza settimana di mercato invernale le trattative stanno entrando nel vivo. Oltre che agli acquisti e cessioni si trattano anche importanti scambi. Questo è il caso della Sampdoria e del Sassuolo. Entrambe le società stanno intavolando uno scambio di centrocampisti. I due club stanno trattando uno scambio di centrocampisti: Luca Cigarini e Stefano Sensi.
Il primo non ha molto spazio e non rientra più nei piani di Giampaolo. Il centrocampista non riesce a trovare continuità e seppur non ha una più una giovanissima età ha ancora molto da dare. Stessa sorte è quella di Stefano Sensi. Il giovane centrocampista del Sassuolo non riesce a trovare spazi e soprattutto continuità nella rosa di Di Francesco, che si è anche rinforzata con l'arrivo di Alberto Aquilani che ha chiuso i rapporti con il Pescara.

In casa Samp si prosegue con la trattativa Santon

Intanto la dirigenza doriana dopo l'incontro di ieri con l'Inter per trattare Santon. Ancora non si è riuscito a trovare un accordo di massima. Infatti i nerazzurri vorrebbero cedere il ragazzo, mentre i liguri vorrebbero prenderlo prima in prestito per poi riscattarlo se dovesse convincere Giampaolo e l'ambiente blucerchiato. Intanto i blucerchiati sono vicini a un altro colpo di mercato.

Pagina 1 di 19

Links